Politiche Giovanili Comune di Forlì
HOME » Cittadinanza attiva e Legalità | Consulta comunale sulla Legalità
Consulta comunale sulla Legalità

Ispirandosi ai principi del citato Statuto comunale ed al codice II "Testo Unificato dei regolamenti in materia di partecipazione popolare, esercizio dei diritti di accesso ed informazione, tutela della riservatezza", approvato con deliberazione consiliare n. 81 del 20 aprile 2009 -modificato con deliberazioni consiliari n.153 del 9 novembre 2009, n.72 del 28 giugno 2010, n.88 del 12 luglio 2010, n.6 del 24 gennaio 2011, n.126 del 18 dicembre 2012 e n.43 del 29 aprile 2013 - titolo I Bis "Consultazione dei Cittadini" il Comune di Forlì ha ritenuto opportuno istituire la Consulta della Legalità e stabilirne le modalità di costituzione e funzionamento.

 

Gli obiettivi e le finalità della Consulta

La Consulta della legalità ha funzioni di rappresentanza dei soggetti attivi sul territorio sui temi della promozione e diffusione di una cultura della legalità e della paretecipazione alla cittadinanza attiva. Essa non ha finalità gestionali nè di coordinamento delle attività legate alla diffusione di una cultura della legalità.

A tal fine la Consulta:

  • collabora con l'Amministrazione comunale alla elaborazione e alla programmazione delle iniziative nel settore della tutela del cittadino con particolare riguardo alla promozione della cultura della legalità;
  • promuove studi e ricerche in materia di cultura della legalità, relazioni di rete e tutela del cittadino;
  • suggerisce all'amministrazione comunale programmi di intervento che siano diretti a promuovere, garantire e valorizzare la cultura della legalità;
  • può pronunciarsi sulle questioni che gli organi comunali ritengono opportuno sottoporle esprimendo pareri non vincolanti.

Possono partecipare alla Consulta, ciascuno con un proprio rappresentante:

  • organizzazioni che abbiano tra le proprie finalità di fatto e di diritto la promozione della legalità democratica;
  • le cooperative sociali di tipo A e B, previste dalla legge 381 del 1981, che possiedano tra le proprie finalità la promozione di una cultura della legalità democratica;
  • le associazioni di categoria;
  • gli albi professionali;
  • le organizzazioni sindacali dei lavoratori e datoriali;


Le associazioni, cooperative, organizzazioni sindacali e di categoria sopra indicati dovranno avere sede legale e/o operativa sul territorio comunale.
Ai fini della partecipazione alla Consulta le associazioni e gli enti collettivi di cui sopra indirizzano al Sindaco apposita domanda contenente l'indicazione del proprio rappresentante designato.


La domanda dovrà pervenire entro 30 giorni dalla data di pubblicazione di Avviso sul sito dell'Ente.
La durata della Consulta è stabilita in anni tre.

scritto da redazione Politiche Giovanili  21/08/2020
Questo mese a Forlì
CALENDARIO EVENTI >>
Io non mi volto - Quarta edizione Scadenza: 30 novembre 2020, ore 13.00 Archivio notizie Clicca per vedere tutte le altre notizie del portale
cerca nel sito
motore di ricerca
Redazione a cura dell'Unità Servizi Informativi
C.so Diaz n. 21, 47121 Forlì
Tel. 0543 712445
Email: informagiovani@comune.forli.fc.it